Ultimi articoli
  • <!-- AddThis Sharing Buttons above -->Seri ha anche affermato che grazie a lui i fanghi che dovranno andare nella cassa di colmata di Ancona sono raddoppiati per Fano! Apriti cielo! E’ bastato dare un’occhiata ai documenti per capire che tra il vecchio accordo di programma tra comuni e Regione targato 2008 e il nuovo targato 2016 i metri cubi per Fano sono passati da 40 mila a 42 mila, grazie all’uscita di Senigallia che verso il 2009 ha risolto i suoi problemi di dragaggio<!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/ulteriore-proroga-di-un-anno-dei-fanghi-a-torrette/' addthis:title='ULTERIORE PROROGA DI UN ANNO DEI FANGHI A TORRETTE' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div><!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/ulteriore-proroga-di-un-anno-dei-fanghi-a-torrette/' addthis:title='ULTERIORE PROROGA DI UN ANNO DEI FANGHI A TORRETTE' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div>

    ULTERIORE PROROGA DI UN ANNO DEI FANGHI A TORRETTE

    Seri ha anche affermato che grazie a lui i fanghi che dovranno andare nella cassa di colmata di Ancona sono raddoppiati per Fano! Apriti cielo! E’ bastato dare un’occhiata ai documenti per capire che tra il vecchio accordo di programma tra comuni e Regione targato 2008 e il nuovo targato 2016 i metri cubi per Fano sono passati da 40 mila a 42 mila, grazie all’uscita di Senigallia che verso il 2009 ha risolto i suoi problemi di dragaggio











  • <!-- AddThis Sharing Buttons above -->Insomma i giochi sono fatti, ad oggi il Santa Croce diventerà un poliambulatorio e cronicario, e in campo non c'è più neanche il pallone: la partita di Muraglia pare definitivamente chiusa. A far finta di tirar calci c'è rimasto solo Seri che forse usa questa occasione per riflettere su quanto avrebbe potuto fare per la città finora e non ha fatto. Ha "scoperto" che Ceriscioli non è tanto democratico e non lo è neanche il Pd. Però chi ci governa insieme, gomito a gomito, non è credibile quando di ciò si lagna<!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/referendum-provinciale-sanita-seri-alla-canna-del-gas/' addthis:title='REFERENDUM PROVINCIALE SANITA’, Seri alla canna del gas' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div><!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/referendum-provinciale-sanita-seri-alla-canna-del-gas/' addthis:title='REFERENDUM PROVINCIALE SANITA’, Seri alla canna del gas' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div>

    REFERENDUM PROVINCIALE SANITA’, Seri alla canna del gas

    Insomma i giochi sono fatti, ad oggi il Santa Croce diventerà un poliambulatorio e cronicario, e in campo non c’è più neanche il pallone: la partita di Muraglia pare definitivamente chiusa. A far finta di tirar calci c’è rimasto solo Seri che forse usa questa occasione per riflettere su quanto avrebbe potuto fare per la città finora e non ha fatto. Ha “scoperto” che Ceriscioli non è tanto democratico e non lo è neanche il Pd. Però chi ci governa insieme, gomito a gomito, non è credibile quando di ciò si lagna











  • <!-- AddThis Sharing Buttons above -->Noi abbiamo chiesto almeno di interpellare le Autorità d’Ambito, che decidono sulla forma proprietaria e gestionale delle reti, in modo da appurare, con questa nuovo profilo societario di Aset, le possibilità di entrata di MarcheMultiservizi a Fano. In più abbiamo consigliato di attendere alcuni mesi per avere un quadro più chiaro sulla legge Madia. Forse non più di sei mesi. Niente, la maggioranza ha tirato dritto.<!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/aset-un-boccone-avvelenato/' addthis:title='ASET… un boccone avvelenato' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div><!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/aset-un-boccone-avvelenato/' addthis:title='ASET… un boccone avvelenato' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div>

    ASET… un boccone avvelenato

    Noi abbiamo chiesto almeno di interpellare le Autorità d’Ambito, che decidono sulla forma proprietaria e gestionale delle reti, in modo da appurare, con questa nuovo profilo societario di Aset, le possibilità di entrata di MarcheMultiservizi a Fano. In più abbiamo consigliato di attendere alcuni mesi per avere un quadro più chiaro sulla legge Madia. Forse non più di sei mesi. Niente, la maggioranza ha tirato dritto.











  • <!-- AddThis Sharing Buttons above -->Non ci convincono né la sceneggiata di Chiaruccia, localizzazione, insieme alla piana dell’Arzilla, mai presa seriamente in considerazione né dai sindaci né dalla Regione, né le lacrime di coccodrillo di chi cerca di difendere la propria reputazione politica davanti ai cittadini che lo hanno eletto Sindaco fidandosi della promessa di difendere il Santa Croce, sì, lui che aveva avallato la scelta di Fosso Sejore fin dai tempi in cui era in Provincia.<!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/la-chiamata-alle-armi-del-sindaco-a-giochi-fatti-e-lennesima-buffonata/' addthis:title='La chiamata alle armi del sindaco a giochi fatti è l’ennesima buffonata' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div><!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/la-chiamata-alle-armi-del-sindaco-a-giochi-fatti-e-lennesima-buffonata/' addthis:title='La chiamata alle armi del sindaco a giochi fatti è l’ennesima buffonata' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div>

    La chiamata alle armi del sindaco a giochi fatti è l’ennesima buffonata

    Non ci convincono né la sceneggiata di Chiaruccia, localizzazione, insieme alla piana dell’Arzilla, mai presa seriamente in considerazione né dai sindaci né dalla Regione, né le lacrime di coccodrillo di chi cerca di difendere la propria reputazione politica davanti ai cittadini che lo hanno eletto Sindaco fidandosi della promessa di difendere il Santa Croce, sì, lui che aveva avallato la scelta di Fosso Sejore fin dai tempi in cui era in Provincia.











  • <!-- AddThis Sharing Buttons above -->Sempre il Dirigente alla Cultura ha promesso che in primavera il museo archeologico riaprirà. Forse sì, ma con la metà delle opere a disposizione. Complimenti all’efficienza e all’attenzione da parte del Comune per il nostro patrimonio storico!<!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/museo-archeologico-una-bugia-tira-laltra/' addthis:title='Museo Archeologico, una bugia tira l’altra' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div><!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/museo-archeologico-una-bugia-tira-laltra/' addthis:title='Museo Archeologico, una bugia tira l’altra' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div>

    Museo Archeologico, una bugia tira l’altra

    Sempre il Dirigente alla Cultura ha promesso che in primavera il museo archeologico riaprirà. Forse sì, ma con la metà delle opere a disposizione. Complimenti all’efficienza e all’attenzione da parte del Comune per il nostro patrimonio storico!











  • <!-- AddThis Sharing Buttons above -->Curioso leggere da più parti che il secondo tratto dell’interquartieri non venga inaugurato per “paura” del Movimento 5 stelle di Fano, pronto a difendere il rispetto della legge in periodo prevotazione per il referendum. Per primo, il Sindaco e la sua Giunta non devono aver paura del Movimento, ma devono solo avere rispetto della legge. Secondo: visto che è tutto pronto e funzionante, che aprissero pure il nuovo tratto! Non è necessaria la passerella politica. Quella la facessero tranquillamente dopo il 4 dicembre. Scusate, non è tanto importante questo nuovo tratto per il bene della città? Apritelo subito!<!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/non-aprite-quella-porta-dellinterquartieri/' addthis:title='NON APRITE QUELLA PORTA (dell’interquartieri)' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div><!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/non-aprite-quella-porta-dellinterquartieri/' addthis:title='NON APRITE QUELLA PORTA (dell’interquartieri)' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div>

    NON APRITE QUELLA PORTA (dell’interquartieri)

    Curioso leggere da più parti che il secondo tratto dell’interquartieri non venga inaugurato per “paura” del Movimento 5 stelle di Fano, pronto a difendere il rispetto della legge in periodo prevotazione per il referendum. Per primo, il Sindaco e la sua Giunta non devono aver paura del Movimento, ma devono solo avere rispetto della legge. Secondo: visto che è tutto pronto e funzionante, che aprissero pure il nuovo tratto! Non è necessaria la passerella politica. Quella la facessero tranquillamente dopo il 4 dicembre. Scusate, non è tanto importante questo nuovo tratto per il bene della città? Apritelo subito!











  • <!-- AddThis Sharing Buttons above -->Il corposo piano industriale di fusione presentato successivamente al parere dell’Advisor (documento di 150 pagine, per tre quarti frutto di un’operazione di copia/incolla di documenti tecnici forniti dalle due società e con sole 2 pagine budget economico, peraltro senza convincenti elementi di fatto a supporto delle previsioni) nulla aggiunge alle conclusioni dell’Advisor sugli aspetti economici e finanziari, che vengono riprese in toto.<!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/fusione-aset-rose-con-le-spine/' addthis:title='FUSIONE ASET: rose con le spine' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div><!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/fusione-aset-rose-con-le-spine/' addthis:title='FUSIONE ASET: rose con le spine' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div>

    FUSIONE ASET: rose con le spine

    Il corposo piano industriale di fusione presentato successivamente al parere dell’Advisor (documento di 150 pagine, per tre quarti frutto di un’operazione di copia/incolla di documenti tecnici forniti dalle due società e con sole 2 pagine budget economico, peraltro senza convincenti elementi di fatto a supporto delle previsioni) nulla aggiunge alle conclusioni dell’Advisor sugli aspetti economici e finanziari, che vengono riprese in toto.











  • <!-- AddThis Sharing Buttons above -->Questa mancanza di trasparenza lascia supporre che ci sia sotto qualcosa da nascondere. Sono tanti infatti gli interrogativi meritevoli di una risposta.<!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/sindaco-su-aeroporto-meglio-tacere/' addthis:title='SINDACO SU AEROPORTO: MEGLIO TACERE' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div><!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/sindaco-su-aeroporto-meglio-tacere/' addthis:title='SINDACO SU AEROPORTO: MEGLIO TACERE' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div>

    SINDACO SU AEROPORTO: MEGLIO TACERE

    Questa mancanza di trasparenza lascia supporre che ci sia sotto qualcosa da nascondere. Sono tanti infatti gli interrogativi meritevoli di una risposta.











  • <!-- AddThis Sharing Buttons above -->I sindaci lo sanno e i 29 che hanno lasciato l’aula hanno ottenuto quello che volevano: far ridiscutere il modello sanitario. Con un passo fuori da quella porta hanno mandato un chiaro messaggio a Ceriscioli: vogliamo un modello alternativo policentrico con riorganizzazione e potenziamento dell’esistente.<!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/29-piccoli-eroi-e-3-visconti-dimezzati/' addthis:title='29 Piccoli eroi e 3 Visconti dimezzati' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div><!-- AddThis Sharing Buttons below -->
                <div class="addthis_toolbox addthis_default_style addthis_32x32_style" addthis:url='http://www.fano5stelle.it/29-piccoli-eroi-e-3-visconti-dimezzati/' addthis:title='29 Piccoli eroi e 3 Visconti dimezzati' >
                    <a class="addthis_button_preferred_1"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_2"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_3"></a>
                    <a class="addthis_button_preferred_4"></a>
                    <a class="addthis_button_compact"></a>
                    <a class="addthis_counter addthis_bubble_style"></a>
                </div>

    29 Piccoli eroi e 3 Visconti dimezzati

    I sindaci lo sanno e i 29 che hanno lasciato l’aula hanno ottenuto quello che volevano: far ridiscutere il modello sanitario. Con un passo fuori da quella porta hanno mandato un chiaro messaggio a Ceriscioli: vogliamo un modello alternativo policentrico con riorganizzazione e potenziamento dell’esistente.











dal consiglio comunale