Agevolazioni per giovani nuove professioni e attività

Destinazione di locali comunali al fine di consentire l’avvio di nuove attività professionali, anche in coworking (lavori in comune) e incentivare l’imprenditoria giovanile e la piccola imprenditoria in generale, con particolare riferimento ai mestieri artigiani. Promuovere ed attirare a Fano nuove iniziative imprenditoriali in settori innovativi (le cosiddette start-up). Lo strumento che oggi si usa per attirare ed aiutare queste start-up è l’incubatore di impresa, una struttura che fornisce i servizi a costi “politici” (dall’affitto dei locali, ai servizi di consulenza per la redazione e la gestione del business plan). Affinché tali servizi possano essere organizzati e forniti a costi simbolici è necessaria la contribuzione all’iniziativa degli Enti che istituzionalmente sono preposti alla promozione dello sviluppo economico del territorio (fondazioni bancarie, università, camera di commercio, associazioni imprenditoriali di categoria, banche del territorio, grandi e medie imprese locali). Il Comune deve svolgere una funzione “politica” di promozione e stimolo, eventualmente entrando con una piccola quota. 

About the Author