DA CARLONI A CARLONE….

Basta una vocale e la realtà delle scelte può cambiare radicalmente. Certamente vi ricorderete che alcuni giorni fa avevamo lanciato provocatoriamente la nostra campagna elettorale, appoggiando in modo simpatico ma ironico la candidatura di Mirco Carloni. Ebbene, una felice novità ci si presenta ora. Carlo De Marchi si proporrà per le elezioni regionali con la “Liste Civiche Marche”. Una bella sorpresa che ci ha offerto l’occasione per cambiare scelta del candidato da sostenere. Da virtuale (Carloni) a reale (Carlo De Marchi), da Carloni a… Carlone: così viene chiamato dagli amici De Marchi, per la sua notevole altezza. Non a caso fino a qualche anno fa si dilettava a calcare campi da basket in cerca di qualche buon canestro. C’è solo una vocale di differenza tra i due candidati, ma un abisso nello spessore politico…

 Abbiamo una profonda stima di Carlo de Marchi, persona seria, onesta e libera da ogni potere forte. Persona che ha dimostrato un’ottima capacità di discernere la realtà carica di una molteplicità di idee, dalle sue proprie convinzioni personali, portando avanti, sempre, un lavoro “ripulito” da atteggiamenti pregiudiziali.

De Marchi è stata una presenza critica e coerente all’interno del Consiglio Comunale sia nei precedenti cinque anni che durante la sua partecipazione come rappresentante di F5S. Ha perseguito con tenacia e buoni risultati gli obiettivi che si era proposto, facendo opposizione vera e incisiva .

Sosteniamo la sua persona alle Regionali per due chiari obiettivi:

–          Essere una spina nel fianco e una coscienza critica all’interno dell’eventuale maggioranza che andrà a governare la Regione. Lo sarà poiché la lista civica con cui De Marchi si presenta, è una lista sana e con semplici e realistici principi, vicini ai nostri.

–          Di conseguenza, sostenere con più incisività le proposte concrete che in questi mesi abbiamo portato avanti in consiglio comunale, vale a dire i principi ispiratori che riguardano l’energia, la viabilità, l’ambiente e la gestione dei rifiuti, la gestione pubblica dell’acqua e lo sviluppo economico e sociale. Essi ci hanno animato in questa avventura a livello comunale, con Carlo De Marchi possono avere una eco anche a livello Regionale.

Quindi, a chi ci chiede un consiglio su chi votare in questa tornata elettorale, sappiamo chi dire: Carlo De Marchi

Non sostenerlo ora significa non far niente e come pensiamo da sempre, se non si fa niente di diverso, di sicuro, non succederà mai niente di diverso.

About Hadar O.