Dentro l’uovo di pasqua del “PDL” un regalo per “Fano a cinque stelle”

Benedetto  Principi, classe ’85, giovane attivista del Movimento 5 Stelle di Fano, dopo aver ricevuto, tramite posta, gli auguri di Pasqua dal PDL fanese e avere verificato che moltissimi punti del programma del proprio movimento sono finalmente condivisi dal partito di maggioranza, ha deciso, con entusiasmo, di candidarsi per le selezioni che il PDL terrà prossimamente per la scuola di Formazione politica.

Viste le innegabili similitudini di programma tra i due movimenti, sarà utilissimo a Principi seguire le lezioni di Economia, Diritto Pubblico e Comunicazione Politica che si terranno a giugno e luglio. Questa richiesta non ha nulla di provocatorio, è solo un atto formale di riconoscimento  dopo aver constatato ed evinto che, su temi centrali del dialogo politico fanese, come la partecipazione diretta dei cittadini, potenziare i percorsi pedonali e ciclabili per i bambini, l’abbattimento delle barriere architettoniche, il wi-fi libero e gratuito, l’investimento di maggiori risorse per le fonti di energia rinnovabili, l’informazione capillare sul risparmio energetico (Così, nell’ordine, Cicerchia, Lomartire, Montalbini, Tarsi e Ilari del Pdl) non c’è più scontro o diversità di vedute.

Per questo motivo, il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Hadar Omiccioli, certo che ripresentando le mozioni riguardanti questi argomenti (fino ad  ora puntualmente bocciati dal PDL) saranno finalmente promossi e diverranno realtà per i cittadini fanesi, si accinge a farle nuovamente inserire negli ordini del giorno dei prossimi Consigli Comunali.

About Hadar O.