E io me la bevo!

Si sta concludendo a gonfie vele la raccolta delle firme per la proposta dei referendum contro la privatizzazione dell’acqua comunale: quasi 2000 hanno aderito. Ancora più valore hanno queste firme da parte dei cittadini fanesi che vogliono tutelare anche una qualità ottimale dell’acqua: l’acqua del nostro rubinetto è potabile e ottima da bere. Per questo “Fano a cinque stelle” assieme a “Bene Comune” ha depositato una mozione per l’utilizzo dell’acqua del rubinetto in tutte le strutture pubbliche: nelle scuole comunali, nei locali del Municipio e in ogni altra struttura sotto la giurisdizione del Comune. Per avvallare la nostra proposta abbiamo preso un bicchiere dell’acqua del rubinetto e un bicchiere di acqua minerale, abbiamo comperato due kit per l’analisi domestica dell’acqua e abbiamo misurato le differenze su sei parametri fisico-chimici ( vedi video ). Quali sono stati i risultati? Praticamente l’acqua del nostro rubinetto a Fano è buona quanto quella che si compra al supermercato. Il test che abbiamo fatto è solo parziale, perché non controlla tutti i parametri, come per esempio, quelli batteriologici (ma sul sito di Aset servizi abbiamo trovato la tabella completa dell’acqua di Fano, che viene aggiornata ogni pochi giorni).

Quindi, secondo noi, è molto meglio bere e far bere l’acqua “S. Rubinetto”: favorisce l’eliminazione di 200 milioni di Kg di plastica all’anno perché non richiede nuove bottiglie; è indicata nelle diete povere di sapori di plastica (PET) rilasciati dopo lunga esposizione al sole e trasporto; rende più leggeri: almeno 10 Kg in meno da caricare sulle spalle o in macchina procapite ogni settimana; non crea code e né contribuisce a crearle in mezzo ai TIR che le trasportano per averla a casa. La più naturale (ed economica) che esiste.

About Hadar O.