La saga di Omicioli Alighiero

Apprendiamo che Alighiero Omicioli, ex Amministratore Unico di Megas.net S.p.a., società partecipata pubblica proprietaria di infrastrutture locali del servizio idrico e del gas, avrebbe chiesto il patteggiamento della pena nel procedimento di accusa a suo carico per tentata concussione.

Secondo quanto leggiamo nella stampa locale, nelle registrazioni telefoniche agli atti del procedimento lo stesso Omicioli risulta dire alle malcapitate impiegate precarie che aspiravano ad essere assunte a tempo indeterminato: “dovete sganciare i soldi al fine di creare situazioni di approvazione …. loro hanno chiesto dei soldi …. loro devono alzare le manine”.

Orbene, ci chiediamo chi sono coloro che avrebbero chiesto dei soldi per alzare le manine per approvare l’assunzione a tempo indeterminato delle due candidate, e se questi signori, per tutelare la loro onorabilità, abbiano denunciato il sig. Alighiero Omicioli per diffamazione. Qui non si tratta di un mero danno di immagine della società, ma sono state tirate in ballo le persone.

Noi del Movimento 5 Stelle già nel dicembre 2013 avevamo segnalato al Segretario Generale della Provincia di Pesaro (in qualità di responsabile della prevenzione della corruzione ex. art. 1, comma 7, Legge n. 190/2012) l’illegittimità (ai sensi dell’art. 7, secondo comma, del D.Lgs 39/2013) della nomina di Alighiero Omicioli nella carica di Amministratore Unico di Megas.net S.p.a. da parte dell’allora Presidente della Provincia Matteo Ricci (vedi http://www.fano5stelle.it/linconferibile-e-incompatibile-omicioli-per-colpa-di-chi/). Nessun provvedimento è seguito alla nostra segnalazione. Se ci avessero ascoltato questo episodio imbarazzante per l’amministrazione provinciale non sarebbe accaduto.

E dire che in precedenza, invece, grazie ad una nostra segnalazione la Corte dei Conti aveva condannato lo stesso Omicioli e ed altri amministratori dell’autorità d’ambito territoriale del servizio idrico (AATO) a restituire diverse decine di migliaia di euro per indennità non dovute.

Nonostante quella sentenza il sig. Omicioli era stato premiato da Ricci con la nomina ad Amministratore Unico di Megas.net spa (vedi http://www.fano5stelle.it/e-io-pago/).

Ci chiediamo infine se il sindaco di Fano Seri, quello di Colli al Metauro Aguzzi, ed il Presidente della Provincia Tagliolini, in qualità di soci della Fondazione Villa del Balì di cui il sig. Alighiero Omicioli è tutt’ora Presidente, non si pongano il dubbio dell’opportunità della permanenza di questa persona nella amministrazione di una tanto importante istituzione culturale del nostro territorio, dopo che ha chiesto il patteggiamento nel procedimento a suo carico per tentata concussione al fine di ottenere la sospensione condizionale della pena.

About Hadar O.