MOZIONE PER LA PEDONALIZZAZIONE DEL CENTRO

Premesso che:

–          Il sindaco, l’assessore ai lavori pubblici e quello al traffico hanno in questi mesi più volte affermato che è giunto il momento per Fano di completare la pedonalizzazione del centro storico.

–          Come nel resto d’Europa e in moltissime città italiane, dopo una prima fase di assestamento, questa operazione ha portato benefici a tutte le categorie commerciali e turistiche, innalzando la qualità della vita dei cittadini e il valore delle aree interessate.

–          Con un rigoroso riassetto tra parcheggi e autorizzazioni nonché un doveroso controllo degli abusi, si presume un numero sufficiente di posti auto all’interno del centro e in prima fascia atti ad accogliere i mezzi dei residenti.

–          Sono poco meno di 4.500 i veicoli che ad oggi, hanno accesso al centro storico e alle zone a traffico limitato (Ztl). Solo per quanto la categoria degli invalidi: 1.602 nel 2007 e 2.120 ad oggi, ovvero 518 in più rispetto a due anni fa (+ 32%). I permessi di circolazione riservati ai residenti, al momento sono di 1.078, quasi duecento in più rispetto al 2007 (+19%).

impegna il Sindaco e la Giunta nel più breve tempo possibile a:

–          determinare il fabbisogno effettivo di posti auto per residenti, tenendo conto delle esigenze degli stessi e successivamente censire il numero attuale dei permessi e le modalità con cui vengono concessi, riducendoli al minimo indispensabile.

–          Concentrare il libero accesso di mezzi commerciali per operazioni ad essi legate a determinate ore marginali della giornata al fine di agevolarne il lavoro e di ridurre pericoli e disordini nelle ore di punta.

–          concedere ai residenti convenzioni economicamente vantaggiose per l’assegnazioni di posti a pagamento esistenti (zone con strisce blu, parcheggi a pagamento di società private, ecc.) o di eventuali e necessari nuovi spazi a pagamento esterni al centro stesso.

–          incentivare questa forma di convenzione aggiungendo gratuitamente una bicicletta per gli spostamenti casa/parcheggio che il Comune potrebbe fornire tra i velocipedi rinvenuti dal comando di Polizia Municipale e mai reclamati dai legittimi proprietari.

–          ampliare fin da subito la pedonalizzazione alle principali vie e piazze del centro storico come Piazza Costanzi, via Cavour e via Nolfi.

–          Nella prima fase di riassetto economico e urbanistico, coadiuvare i commercianti eliminando la tassa di occupazione di suolo pubblico (TOSAP) per almeno tre anni, al fine di agevolarli nell’utilizzo delle aree antistanti le realtà commerciali a fini espositivi e decorativi.

–         apporre divieto assoluto di parcheggio e di sosta con rimozione (anche per portatori di handicap) presso i maggiori monumenti e zone di pregio storico e architettonico

About Hadar O.