PER UN PINCIO NUOVO… ecco le soluzioni partecipate!

Alla domanda “Che ne sarà del Pincio, dopo il trasferimento dei bus”, nella settimana di novembre destinata ai suggerimenti, hanno risposto in 63 cittadini nei punti di raccolta e sul blog della nostra lista.

Le maggiori tematiche trattate riguardano un’illuminazione migliore e più scenografica, una pedonalizzazione completa con parcheggi per auto e bus sul perimetro esterno, più spazi verdi e meglio curati, attività costante di richiamo come mostre, raduni ed eventi.

Di fronte a questi suggerimenti il progetto Pincio che presenteremo all’amministrazione comunale poggerà sui seguenti pilastri:

  • Niente casette in legno per eventuali bancarelle per prodotti locali o a Km 0, ma solo spazi riservati per alcuni giorni della settimana
  • Cura del punto realax con panchine e tavolini, verde valorizzato al meglio con la possibilità di collaborazione/sponsorizzazione con ditte locali
  • Realizzazione di un luogo espositivo per mostre e musica nella parte superiore del Pincio
  • Cura di alcune aree per la lettura di libri e guide
  • Realizzazione di un info point dove trovare libri sulla città di Fano, chiavetta per il bike sharing, password per il wifi gratuito nella zona
  • Nuova e più capillare rete di illuminazione a led, con cura dell’aspetto scenografico
  • Rastrelliere per biciclette e zona prelievo per bike sharing
  • Completa pedonalizzazione e divieto assoluto di parcheggio in tutta l’area (via della Rimembranze e via Arco d’Augusto)
  • Fermate per bus all’esterno del perimetro del Pincio (via Gramsci e zona del Monumento ai Caduti) per una valorizzazione completa dell’area monumentale
  • Nuovi servizi igienici anche per disabili

Presenteremo il progetto all’assessore ai lavori pubblici Cucuzza e poi arriveremo con una mozione in consiglio comunale

About Hadar O.