UN AIUTINO AL SINDACO

Vogliamo dare un aiuto al Sindaco. Nel concreto, per scovare e trovare soluzioni all’inefficienza e all’inefficacia dell’amministrazione. Non c’è bisogno di un rimpasto di Giunta (cosa ci vorrà poi fare il Sindaco con questo “rimpasto”?… forse il panettone ben cotto da dare ai nuovi assessori?!). Questi sono solo giochetti politici che in modo fumoso cercano di mettere un po’ di cipria sul fallimento conclamato della cosiddetta “giunta del non-fare”. Noi, invece, vogliamo andare nello specifico. Con due interrogazioni che puntino a svelare eventuali inefficienze economiche ed organizzative dell’amministrazione. Oggi presentiamo la prima, di cui vi riassumiamo i punti nodali (il testo integrale lo trovate qui a fianco). Chiediamo al Sindaco cosa si sta facendo nel campo della formazione professionale dei dipendenti comunali. Un fiume di soldi vengono spesi dal nostro Comune. Solo per l’ultimo corso sono stati stanziati 19.000 euro. Ma chi partecipa a questi corsi, chi li seleziona e con quali criteri? Chi sono i formatori e come vengono scelti? Quali sono i risultati ottenuti e le competenze apprese sono realmente spendibili e spese per il miglioramento della macchina comunale? Spesso ci giungono segnalazioni che poi, per applicare quello che è stato insegnato, servano strumenti che il Comune non ha. E’ vero questo?

Vorremmo a breve una risposta dal Sindaco, più che le nuove nomine degli assessori. Qui occorre analizzare più a fondo gli ingranaggi della macchina comunale. E’ qui che spesso si annidano le vere inefficienze e il vero sperpero di denaro pubblico.

About Hadar O.