UNA NOTTE A CINQUE STELLE

Cerchiamo di essere concreti e di non perderci in “iperuranici” ragionamenti filosofici sulla gioventù di oggi. Rispondete: a cosa serve la Notte Bianca a Fano, così come è progettata?

Le possibili risposte potrebbero essere: per far guadagnare una sera di più i soliti locali fanesi, per attirare un po’ di turisti per una sera dai paesi limitrofi, per far divertire anche in modo spensierato giovani e famiglie, ma anche per dare, purtroppo, un motivo di trasgressione a tutti i costi. Ebbene, i fatti dimostrano che questo ultimo aspetto in questi anni sta prendendo il sopravvento. Quali soluzioni dare? Perché non tornare alle origini della notte bianca nazionale, cioè una notte culturale con spettacoli teatrali e musicali di alto profilo, in un’atmosfera sobria ma carica di emozioni e di sapori.  L’offerta turistica ne beneficerà e anche il sano divertimento. Fano può e deve essere una città turistica di qualità e non di quantità solo per accrescere la cultura del “divertimentificio” a tutti i costi, dove gli interessi di pochi inducono molti giovani ad un uso del tempo libero e del “consumo” di sé fino alla completa irresponsabilità (e sabato nessuno può negare di averlo visto). Suggeriamo pertanto di non abolire tout court l’evento, ma di limitarlo al centro storico e in alcuni punti caratteristici e tradizionali del lungomare (porto, spiaggia libera di Sassonia all’alba, ecc. ), sede naturale dei musei e della cultura, cogliendo l’occasione per vivere finalmente il posto in modo diverso, senza traffico e auto, ma con una qualità della vita più alta per tutti. Riguardo al terribile crimine commesso sabato notte, ci sentiamo di manifestare tutta la nostra solidarietà alla vittima, alla famiglia, facendo anche un plauso alle forze dell’ordine per il tempestivo risultato ottenuto nell’individuazione dei responsabili. Solidarietà va anche a quei poliziotti aggrediti verbalmente mentre tentavano di far rispettare il divieto di vendita degli alcolici. Fano merita una notte bianca, veramente a 5 stelle, dove magari le stelle sono gli artisti, le opere d’arte e non gli ubriachi.

About Hadar O.