Programma – turismo

Turismo

Mare: punteremo a una maggiore valorizzazione della costa fanese (che ha la più grande estensione tra tutti i comuni della costa della provincia) con servizi efficienti e controllo delle qualità delle acque; ripristino del maggior numero di spiagge libere; sinergie con le attività in concessione privata; arredo urbano con passeggiate, piste ciclabili, panchine, una nuova illuminazione, alberature, collegamenti; spazi organizzati per settore camperisti.

Decoro arredo urbano (es. valorizzazione di via Roma, piazza delle Erbe,…).

Parco cittadino: turisticamente, culturalmente vivo e produttivo, grazie anche al coinvolgimento di associazioni e gruppi (Scout, Fano città dei Bambini, associazioni sociali e culturali..). Sarà collegato alle altre realtà turistiche fanesi per un turismo a domanda familiare e di valorizzazione del territorio. Vorremmo attuare una strategia di vitalità e di connessione del parco, della zona mare e della zona centro con feste, iniziative e manifestazioni in contemporanea e strutturate in modo da poter decongestionare alcune zone (come quella del mare durante il periodo estivo), ma anche capace di destagionalizzare l’offerta turistica durante l’anno. Questa prospettiva è una visione anche di sviluppo e lavoro: attivare reti, creare eventi, ristrutturare zone degradate, riqualificare zone sotto valorizzate porta un surplus occupazionale non indifferente, sostenuto oltretutto da finanziamenti regionali ed europei a disposizione in canali preferenziali per queste finalità;

Proposta di un unico assessorato Cultura e Turismo

6 thoughts on “Programma – turismo

  1. intanto puoi andare sul forum nella sezione sviluppo del programma partecipato e dare idee sul turismo. oppure contattaci e ci possiamo vedere di persona e confrontare le idee. sai come trovarci!
    HADAR

  2. no, non so come trovarvi altrimenti lo avrei già fatto.
    Ho degli appunti che vorrei dare solo a voi dato che discutere con gli altri è come discutere con il vento……….
    Chissà che voi abbiate più coraggio!

  3. ciao bruno, prova a mandare una mail a hadar@tin.it. poi vi mettete d’accordo su un eventuale incontro. dalla collaborazione nasce sempre qualcosa…

  4. Una volta mio padre ha provato ad esporre una proposta ai componenti dell’attuale giunta, ma non è stata considerata. Io credo invece che l’idea sia buona ed è questa : spostare il mercato del mercoledi/sabato al pincio, rendendolo di nuovo vivo e frequentato ed allestire permanentemente la piazza XX Settembre con vasi di fiori accompagnati da qualcosa di creativo che nell’insieme la renda vivace e romantica, dando la possibilitá ai gestori dei bar/ristoranti di abbellire anche la parte esterna loro riservata finora solo d’estate, con fiori o altro, sedie e tavoli fuori fissi tutto l’anno (x chi vuole), ovviamente senza creare quelle impalcature stile pep (che ora ha dovuto smontare). Diventerebbe a mio avviso una piazza che non ha pari, paragonabile solo alle piú belle d’italia !!!
    P.s. L’importante è scegliere l’architetto giusto, che NON sia quello che ha realizzato quella freddura di passeggiata alla sassonia, tanto meno quello che ha creato quell’obrobrio ancora peggio al lido !!!

  5. Se mi posso permettere, l’aspetto su cui Fano è davvero parecchio carente, sopratutto se confrontata con tutte le altre località di mare del medio adriatico, è l’assenza di un Lungomare degno di questo nome (sassonia e lido se messi insieme non arrivano al km di estensione), con annessi arredi urbani e pista ciclabile che percorra, tutta o quasi, la costa fanese. Ovunque esiste un lungomare prospiciente la spiaggia, a Fano invece nei decenni scorsi l’ha fatta da padrone la cementificazione selvaggia (palazzoni e hotel fronte mare, da Baia Metauro, e poi più giù fino a Torrette e Pontesasso). E’ veramente un obbrobrio…ora i palazzoni purtroppo non si possono demolire, ma almeno laddove un po’ di spazio rimane (ad esempio dallo Yankee ad andare verso sud) riqualifichiamo il più possibile, e permettiamo a noi residenti, così come ai turisti di potersi fare una passegiata/pedalata guardando il mare … i lungomari si fanno dall’inizio del 900 un po’ ovunque, sarà il caso di provvedere anche a Fano?
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.