Programma – viabilità e trasporti

Viabilità e Trasporti

Per eliminare le fonti di inquinamento da smog occorre creare entro due anni un “PIANO MOBILITÀ”, dopo aver consultato i cittadini e le categorie interessate, al fine di valorizzare le forme di trasporto leggere (piste ciclabili e bike sharing, grazie anche alla pedonalizzazione del centro storico, alla creazione della pista ciclabile Fenile-Fano e quella di Via Papiria, a una rete di piste che mettano in comunicazione tutte le realtà più importanti di Fano (es. centro storico, mare, parco urbano, zona del Metauro attraverso percorsi già presenti ma solo da valorizzare e interconnettere come i viali dei Passeggi e via Papiria), BICI BLU per Sindaco e Assessori che vengono dotati di bici per limitare l’uso dell’auto e dare un messaggio-esempio ai cittadini) e forme comuni di trasporto (parcheggi scambiatori con bus gratuiti e car pooling). Per questo valorizzeremo e responsabilizzeremo la figura del MOBILTY MANAGER comunale ed aziendale e realizzeremo gli STUDI DI FLUSSO VEICOLARE delle nostre strade, azione finora mai applicata (senza conoscenza non si può affrontare il problema viabilità). Si punterà al decongestionamento delle vie centrali con la creazione dell’”interquartieri”.

2 thoughts on “Programma – viabilità e trasporti

  1. Programma encomiabile, rispetta in pieno le mie ideologie ! L’unico dubbio riguarda non la realizzazion interquartieri, ma DOVE realizzarla. Il fatto è che quella prevista alla trave, secondo me, era già “vecchia” quando l’hanno riproposta anni fa, perchè piú che passare tra i quartieri, ormai taglia proprio il quartiere poderino in due, rovinando completam. un quartiere altrimenti bello e tranquillo.. Non so, peró secondo me andrebbero un pó rivisti i progetti.e dell’

  2. Programma encomiabile, rispetta in pieno le mie ideologie ! L’unico dubbio riguarda non la realizzazion interquartieri, ma DOVE realizzarla. Il fatto è che quella prevista alla trave, secondo me, era già “vecchia” quando l’hanno riproposta anni fa, perchè piú che passare tra i quartieri, ormai taglia proprio il quartiere poderino in due, rovinando completam. un quartiere altrimenti bello e tranquillo.. Non so, peró secondo me andrebbero un pó rivisti i progetti.
    Un altro punto riguarda la tratta ferroviaria fano urbino : io la trasformerei in pista ciclabile (anche x mezzi elettrici)/pedonale, con zone sosta e punti dove potere prendere/lasciare le bici elettriche (che il comune dovrebbe incentivare in tutta la cittá), in modo da creare una pista chilometrica come ne esistono al nord in montagna (che attraversano intere vallate).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.